lunedì 28 novembre 2011

Sulla diversità...e sui pregiudizi

Per le classi quinte

Parlando in classe di pregiudizi e di discriminazione per il colore della pelle, ricordate che vi avevo accennato alla "storiella" dell'uomo di colore che vuole far riflettere l'uomo bianco sulla definizione di uomo "di colore" appunto che in realtà potrebbe essere più adatta a lui?
Vi allego qui sotto una presentazione che traduce la storiella in immagini.
Guardatela e rifletteteci sopra. Cosa ne pensate di questo suggerimento?

a presto
mMg

mercoledì 23 novembre 2011

Disegni sui diritti - classi quinte

Per le classi quinte

Dopo averli ricevuti, finalmente, posso pubblicare i vostri disegni che avete realizzato in occasione della ricorrenza del 20 novembre. Eccoli!

DISEGNI CLASSE 5A



DISEGNI CLASSE 5B



DISEGNI CLASSE 5C



Vi comunico anche che sono stati pubblicati sul sito della scuola! Andate a dare una sbirciatina su questa pagina.
a presto
mMg

sabato 19 novembre 2011

20 novembre: riflettiamo sui diritti...e anche sui doveri!

Come tutti sappiamo domani ricorre la Giornata Internazionale per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza.
Abbiamo riflettuto in merito in questi giorni anche nelle nostre classi...sono stati fatti insieme disegni, manifesti e riflessioni su quanto sia importante che davvero tutti i bambini possano essere considerati uguali nel mondo, e come tali avere le stesse opportunità di crescere e di valorizzare la loro vita.
A questo proposito, per continuare a riflettere, vi lascio un video reperito in YouTube che mette attenzione sul diritto al gioco. La canzone che ascolterete guardandolo è “Batti cinque”, scritta da Franco Fasano e interpretata dal coro dello Zecchino d'Oro. Osservate bene le immagini, che già da sole dicono molto, e riflettete anche sul testo della canzone...a scuola lo riprenderemo insieme. Se volete scaricare il testo della canzone per poterla seguire, cliccate qui.




I DOVERI: L'ALTRA FACCIA DELLA MEDAGLIA


In corrispondenza ai diritti sanciti dalla Convenzione ONU, non dimenticate che esistono dei doveri che ciascuno di voi è tenuto a osservare.
Per ricordarveli, faccio riferimento alla "CARTA DEI DOVERI", promossa col patrocinio della Regione Calabria, Assessorato alla Cultura, e con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria e dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori, la quale oltre a coinvolgere i bambini e gli adolescenti nella conoscenza dei propri diritti elenca anche i conseguenti corrispettivi doveri, tra i quali emergono:
- rispettare i genitori
- rispettare i docenti
- accoglienza e solidarietà
- ascoltare
- studiare
- utilizzare con criterio i mezzi di comunicazione di massa e le tecnologie
- rispettare la legalità e le regole di pacifica convivenza sociale


Voi che ne pensate? Per leggere il documento della "Carta dei Doveri" per intero, cliccate qui.

Infine, per "alleggerire" un po' questo post, vi propongo un gioco sui diritti.

Questo gioco, finanziato dai governi di Monaco e Finlandia, è stato realizzato nel quadro del programma del Consiglio d’Europa “Costruire un Europa per e con i bambini”. L’obiettivo di questo programma è promuovere i diritti dei bambini e proteggerli da ogni forma di violenza. Malgrado i suoi numerosi lati positivi, la rete Internet, che ha ormai influenzato la nostra società, rappresenta anche un rischio potenziale per i bambini. Molti dei suoi contenuti possono essere illegali o dannosi e costruire una minaccia per i diritti e la dignità umani. Occorre avere un approccio con il mondo virtuale che sia attento e prudente. Il gioco, basato sull’Opuscolo “Internet Literacy handbook” (manuale d’utilizzo di Internet), è pensato per aiutarvi a comprendere meglio il mondo del Web e fornirvi le conoscenze necessarie per diventare…internauti attenti, anche divertendovi!
Cliccate qui per giocare, quindi, e....Buona partita!


mMg

martedì 15 novembre 2011

Origini antiche della religione

Per le classi terze

Dall'inizio dell'anno scolastico abbiamo affrontato (e stiamo ancora affrontando) in classe un percorso che, a partire dalle grandi domande dell'uomo, ci ha portati a comprendere come la religione ha avuto le sue origini già nella preistoria.
A dimostrare questo sono rimaste le tracce che ancora oggi emergono da quel lontano passato che ci hanno portato oggi a parlare di:

- sepoltura e culto dei morti --> credenza dell'uomo preistorico in una vita nell'aldilà
- riti a scopo religioso (per chiedere perdono, aiuto, protezione ecc.)
- rappresentazioni attraverso statuette delle divinità (Dea Madre)
- presenza nei villaggi preistorici dello sciamano
- luoghi sacri per il culto (grotte, dolmen, menhir)


Per approfondire questa tematica, vi suggerisco un sito in cui potete trovare la "visita virtuale" delle grotte di Lascaux, in Francia. Cliccando qui potrete ammirare i graffiti e i dipinti fatti in epoca preistorica che testimoniano momenti di vita quotidiana e di caccia. Attenzione: il sito è in francese, ma voi prestate attenzione alle figure che incontrerete nel vostro cammino nelle grotte.

Buona "esplorazione"!
mMg

sabato 12 novembre 2011

Un intervista a....Dio!

Ci pensate? Se potessimo fare domande direttamente a Dio...chissà quante spiegazioni chiederemmo!
Questo video che vi posto ci parla proprio di un uomo che immagina di intervistare Lui, il Creatore. Il risultato è un insieme di frasi e parole che spingono alla riflessione, sulla nostra vita e sulle nostre azioni. Belle e toccanti anche le immagini che il video presenta.
Ascoltate bene....e meditate!
mMg

sabato 5 novembre 2011

Quiz sul film "La Gabbianella e il gatto"

Per le classi quinte

Dal momento che dovremo ricostruire insieme la storia narrata nel film, vi posto questo quiz per verificare che tutti la conosciamo correttamente.
Divertitevi!


Se volete continuare a mettervi alla prova, potete provare a risolvere questo CRUCIVERBA sulla storia e i protagonisti del film. Il cruciverba è stato fatto dagli alunni delle classi quarte della Scuola Primaria di San Bortolo. Bravi vero?!
Chissà se riusciremo a produrne uno anche noi...Voi che ne pensate?

mMg

venerdì 4 novembre 2011

Don Guanella...chi era?


Il 23 ottobre scorso è avvenuta in piazza S.Pietro la canonizzazione di Don Luigi Guanella, fondatore della congregazione dei Servi della Carità e dell’Istituto Figlie di Santa Maria della Provvidenza.
Siamo ancora vicini alla festa di Tutti i Santi e per chi volesse ricordare questa figura che per la Chiesa cristiana di oggi è un esempio importante di carità e fiducia nella Provvidenza, vi posto alcuni approfondimenti:
- Articolo de Il Giornalino On line, dove reperire brevi accenni alla sua vita e alle sue opere
- La biografia del santo, dal sito Santi e Beati
- Il sito sul santo, a cura dell’Opera Don Guanella

mMg
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...